Memoriale e Museo di Auschwitz-Birkenau
Inserisci le date del tuo viaggio per trovare attività disponibili
Il più popolare

Memoriale e Museo di Auschwitz-Birkenau: tour e biglietti

Memoriale e Museo di Auschwitz-Birkenau: visualizza tutti i tour e le attività

Cracovia: da non perdere

Vedi i 443 tour e attività

5 fatti storici su Auschwitz-Birkenau

Con il mondo impegnato a occuparsi della guerra, i Nazisti ne approfittarono per compiere una spietata mutazione demografica in Europa e nel sud della Polonia. La sconvolgente verità venne alla luce quando ormai era troppo tardi, e durante la tua visita ad Auschwitz-Birkenau potrai conoscere alcuni dei terribili fatti accaduti. Tra i tanti, eccone una selezione.

Auschwitz-Birkenau è solo uno dei tre campi del complesso

Auschwitz-Birkenau è solo uno dei tre campi del complesso

Il campo di Auschwitz-Birkenau, o Auschwitz II, fu utilizzato come campo di sterminio dal 1942, in particolare per gli Ebrei. A quell'epoca, il campo di Auschwitz I veniva impiegato per rinchiudere prigionieri politici polacchi già da 2 anni.

Non era gestito interamente dallo Stato

Non era gestito interamente dallo Stato

Ma esisteva anche un terzo campo, Monovitz, anche noto come Auschwitz III, che veniva utilizzato per fornire manodopera in schiavitù all'IG Farben. Dopo la guerra, la società di prodotti chimici venne chiusa dagli Alleati.

1.1 milioni di persone uccise

1.1 milioni di persone uccise

Il 90% erano ebrei, ma ad Auschwitz morirono anche migliaia di polacchi, rumeni, sovietici, testimoni di Geova e omosessuali. Senza contare l'elevato numero di prigionieri di altre nazionalità.

Il mondo non ne aveva idea

Il mondo non ne aveva idea

Neppure la maggior parte dei tedeschi era a conoscenza degli orrori in corso nei campi di concentramento. I nuovi arrivati venivano accolti con lo slogan "Il lavoro rende liberi". Col senno di poi, è difficile dire quanta fiducia questo motto potesse infondere nei prigionieri.

Il comandante del campo si diede latitante

Il comandante del campo si diede latitante

Dopo aver assunto la falsa identità di un agricoltore, Rudolf Höss si nascose a Gottrupel ed evitò la cattura per un anno dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale. Nonostante avesse espresso pentimento per gli atti commessi, venne impiccato fuori dal crematorio del campo nel 1947.

Memoriale e Museo di Auschwitz-Birkenau: i nostri suggerimenti

Quali sono gli orari d'apertura?

Il museo di Auschwitz-Birkenau è aperto tutti i giorni dalle 08:00, tranne il 1 gennaio, il 25 dicembre e la Domenica di Pasqua. Chiude alle 15:00 da dicembre a febbraio, alle 16:00 a marzo e a novembre, alle 17:00 ad aprile e ad ottobre, alle 18:00 a maggio e a settembre e alle 19:00 da giugno ad agosto. L'ingresso al sito è gratuito, ma è consigliabile usufruire di un tour guidato e in tal caso, ricorda di prenotare il tuo biglietto in anticipo. I tour migliori si esauriscono molto rapidamente!

Come arrivare al campo da Cracovia?

Il luogo si trova a poco più di un'ora da Cracovia. Il modo più semplice è prenotando un tour completo che parte dalla città. In alternativa, ci sono autobus economici che partono frequentemente dal piano seminterrato della stazione principale degli autobus di Cracovia. Infine, puoi anche optare per il treno fino alla vicina città di Oświęcim.

Quando andare?

Cracovia è una città meravigliosa e ricca di siti e attrazioni per incantare i turisti. Sebbene Auschwitz rappresenti una tappa fondamentale del tuo viaggio, ricorda che visitare questo luogo potrebbe essere un'esperienza straziante a livello emotivo. Perciò, ti consigliamo di visitarlo alla fine del tuo soggiorno.

Da ricordare

  • Quando andare
    08:00 - 15:00, da dicembre a febbraio
    08:00 - 16:00 a marzo e a novembre
    08:00 - 17:00 ad aprile e a ottobre
    08:00 - 18:00 a maggio e a settembre
    08:00 - 19:00 a giugno, luglio e agosto
  • Quanto costa?
    L'ingresso base è gratuito, ma si consiglia vivamente di partecipare a un tour guidato, il cui costo varia a seconda della tipologia prescelta.
  • Avrò bisogno di una guida?
    La guida non è richiesta, ma è vivamente consigliata. In tal caso, è bene prenotare in anticipo online!
  • Come arrivare
    Ci sono autobus diretti che partono da Cracovia. In alternativa, si può prendere il treno fino a Oświęcim e da lì raggiungere il sito con un autobus locale.
  • Ulteriori informazioni
    Il sito è sconsigliato ai bambini sotto i 14 anni.

Memoriale e Museo di Auschwitz-Birkenau: le opinioni degli altri viaggiatori

Valutazione generale
4.5 / 5
basata su 32.784 recensioni

Una visita importante, un’organizzazione attenta

Visita guidata prenotata dall’Italia, perché la tappa ai campi era prioritaria nel soggiorno a Cracovia. Fatta eccezione per un po’ di confusione che si è generata al punto di ritrovo, dovuto più all’affollamento e ai diversi gruppi multilingue presenti che ad una responsabilità degli organizzatori, per il resto la visita ai campi è stata ben gestita. La guida che si è occupata dei trasferimenti è stata premurosa e disponibile; la seconda guida, quella che ci ha seguito nel tour dei due campi di concentramento, è stata professionale e molto esaustiva, con diverse digressioni su avvenimenti storici che hanno riguardato i detenuti italiani. In generale, la visita ai campi merita di essere effettuata con una guida in lingua, soprattutto per andare oltre a ciò che si può vedere (che di per se è già sconvolgente) anche se, per l’elevata presenza di turisti, i tempi delle visite sono risultati piuttosto serrati. Tour consigliato

Attività consigliata ma faticosa da percorrere

Questa attività è assolutamente consigliata per il suo importante significato, per non dimenticare l'orrore di un pezzo della storia di noi tutti e per provare solo ad immaginare quanto è stato fatto e tolto a migliaia di persone innocenti.Però si tratta di camminare per almeno 5 ore (con trasferimento in pulmann sono circa 7 ore), sotto pioggia o sole a secondo delle condizioni meteorologiche del giorno, senza nessun angolo di ombra o di qualsiasi riparo.Comunque, l'organizzazione è stata ottima e la guida è stata eccellente...unica cosa che ci ha lasciati perplessi è che chiacchierando con altri "compagni di viaggio" conosciuti sul pulmann abbiamo scoperto che altri italiani avevano pagato molto meno della quota versata da noi acquistando il biglietto dall'Italia (noi abbiamo speso in 2 €86,28 , altri avevano speso circa 50 euro in 2 per lo stesso servizio acquistato a Cracovia ...differenza non da poco..)

È una visita obbligata i tour da e per Cracovia molto efficienti

Ho preso il self tour il pick up è stato molto efficiente. Una volta arrivati però le informazioni scarseggiano, soprattutto a Birkenau con i suoi 180 ettari non si capisce cosa è visitabile e cosa no. Ora che hai capito hai già fatto 5 km a vuoto. Il sabato prima di Pasqua c’era un sacco di gente e questo non aiuta a vivere il posto con il dovuto raccoglimento. Non ho visto nessuno emozionarsi nè davanti alle migliaia di foto, nè davanti alle vetrine infinite di capelli, scarpe o valigie. Forse troppo già viste o esposte male? Forse entrambe le cose . Ma questo posto deve essere un pugno allo stomaco per svolgere correttamente il suo lavoro e purtroppo non lo fa

Auschwitz-Birkenau: tour autonomo da Cracovia Recensito da

Visita organizzata in modo esemplare. Guida preparata.

La visita e' stata molto particolare: non solo una visita culturale bensì un full immersion in una realtà lontana ma comunque sempre attuale, purtroppo. La guida molto esauriente, ci ha fatto partecipi di questo terribile periodo della nostra storia. Una visita che consiglio a chiunque,soprattutto ai giovani, per non dimenticare

La guida, Margherita...unica, ci ha fatto capire e vivere tutto

La guida, Margherita...unica, ci ha fatto capire e vivere un dramma spesso mal raccontato da chi strumentalizza politicamente anche una tragedia per farsi un futuro! Fondamentale da fare una volta nella vita!

Memoriale e Museo di Auschwitz-Birkenau: altre cose da fare nei dintorni